Cronaca Italia

Busto Arsizio, nigeriano senza vestiti in strada: “Sono scomodi”

Busto Arsizio, profugo senza vestiti in strada: "Sono scomodi"

Busto Arsizio, profugo senza vestiti in strada: “Sono scomodi”

VARESE – Andava in giro completamente n**o perché non abituato ai vestiti “occidentali”. Alexander Okuonghae, 33enne nigeriano, da fine aprile è collocato in via dei Mille, a Busto Arsizio, in attesa di ottenere asilo politico.

Mercoledì 5 luglio, scrive Prealpina.it, il nigeriano è comparso davanti al giudice Rossella Ferrazzi per il processo direttissimo chiesto dal pubblico ministero Luca Pisciotta, ma la comunicazione è stata al limite dell’impossibile. A quanto pare il profugo è sordo. Inoltre conosce solo l’inglese, ma per comprendere deve leggere il labiale oppure farsi scrivere tutto nero su bianco.

Il giudice nel frattempo ha convalidato l’arresto dei carabinieri per resistenza a pubblico ufficiale e poi liberato Alexander imponendogli il solo obbligo di firma tre volte alla settimana. Il profugo è accusato anche di rapina e di atti osceni, per quanto siano stati depenalizzati.

To Top