Blitz quotidiano
powered by aruba

Cagliari, denuncia tentate molestie. Ma la polizia non trova nessun riscontro

CAGLIARI – Denuncia di aver subito un tentativo di stupro, ma la polizia visiona i filmati delle videocamere della zona della presunta violenza e non si vede nulla.

rotagonista della vicenda una donna di 39 anni. Sabato 24 settembre si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale di Is Mirrionis con ecchimosi alle braccia. Quando i medici le hanno chiesto cosa fosse accaduto, ha risposto che il giorno prima era stata vittima di un tentativo di violenza .

Il caso è stato subito segnalato alla Polizia. In ospedale sono arrivati gli agenti della Squadra volante e poi gli investigatori della Squadra mobile. I poliziotti hanno così raccolto la testimonianza della donna, che ha dichiarato di essere stata avvicinata in autobus da un extracomunitario, che già in passato l’aveva importunata.

Scesi dal bus in viale Marconi, l’immigrato, di cui la donna ha fornito una dettagliata descrizione, l’avrebbe seguita sino a via Venturi: qui l’avrebbe aggredita a scopo di libidine. La reazione della donna e la paura di essere sorpreso da qualche passante, ha fatto desistere e fuggire l’uomo, secondo il racconto della vittima.

Gli agenti, accompagnati dalla donna, hanno fatto un sopralluogo in via Venturi e la vittima ha indicato il portone contro il quale sarebbe stata bloccata dall’extracomunitario. Ma i riscontri hanno dato esito negativo: gli investigatori della Mobile hanno visionato i filmati delle telecamere presenti nella via, considerando l’orario in cui sarebbe avvenuto il tentativo di stupro, ma non è emerso nulla. L’occhio elettronico inquadra la 39enne in zona, ma non si vede alcun uomo.