Cronaca Italia

Cagliari, eritreo con la scabbia cerca di fuggire ma muore

Cagliari, eritreo con la scabbia cerca di fuggire ma muore

Cagliari, eritreo con la scabbia cerca di fuggire ma muore

CAGLIARI – Era ricoverato nel reparto malattie infettive, non poteva uscire dall’ospedale perché affetto da scabbia e nel tentativo di fuggire calandosi dalla finestra è morto. Tragedia nella notte all’ospedale Santissima Trinità, un cittadino eritreo di 24 anni arrivato a Cagliari in uno degli ultimi sbarchi ha perso la vita.

L’episodio è avvenuto all’1.20. Il giovane era affetto da scabbia come molti dei migranti arrivati lo scorso 2 dicembre a Cagliari, sbarcati dalla nave della marina spagnola Canarias che li aveva soccorsi a largo delle coste libiche. L’eritreo, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, si trovava in una stanza al terzo piano.

Ha legato delle lenzuola formando una specie di corda, tentando di calarsi dalla finestra e fuggire. Non si sa bene cosa sia accaduto dopo, forse le lenzuola non hanno retto il peso oppure il giovane non è riuscito a mantenere la presa ed è scivolato giù. Dopo un volo di alcuni metri è finito sul terreno, morendo. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri e un’ambulanza del 118, ma per il giovane non c’è stato nulla da fare.

Il profugo non era recluso o piantonato e poteva uscire anche dalla porta, si apprende da fonti ospedaliere. I medici non riescono a spiegarsi le ragioni di tale tentativo di fuga. La notizia della morte del giovane ha fatto velocemente il giro dell’ospedale: camici bianchi, infermieri, responsabile del reparto e Direzione sanitaria sono rimasti colpiti e molto dispiaciuti per l’accaduto. Il 24enne non aveva una patologia particolarmente difficile da curare e sarebbe stato dimesso dopo i normali trattamenti.

Era seguito, come i tanti profughi curati in questi mesi all’ospedale Santissima Trinità, sia dal personale sanitario che dai mediatori culturali. Venerdì in piena notte ha legato alcune lenzuola, formando una corda. Ha però raggiunto solo un paio di finestre, poi si sarebbe lasciato scivolare da diversi metri d’altezza. Cadendo, a quanto pare, ha battuto la testa al suolo morendo sul colpo.

To Top