Blitz quotidiano
powered by aruba

Cagliari, vuole buttare acido su sindaco Zedda: fermata

CAGLIARI – Voleva buttare dell’acido addosso al sindaco di Cagliari, Massimo Zedda. Sfregiarlo, perché era stata sfrattata e non aveva ricevuto un’abitazione pubblica. Fortunatamente il primo cittadino era assente e la donna è stata fermata prima che potesse mettere in pratica il suo piano. Ora rischia una denuncia. Ecco cosa scrive l’Unione Sarda:

Si è presentata in Comune con una bottiglia piena di acido e ha raggiunto la segreteria del sindaco Massimo Zedda (in quel momento assente): una donna di circa 40 anni, disperata perché senza un’abitazione, sembra avesse intenzioni pericolose: l’acido era destinato al primo cittadino. È stata bloccata dallo staff di Zedda e successivamente portata via dagli agenti della Polizia municipale. Identificata, rischia una denuncia. L’episodio è avvenuto martedì mattina negli uffici comunali di via Roma. Ieri mattina l’argomento è stato al centro del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblici: si è deciso di rafforzare il servizio di sicurezza per il sindaco del capoluogo, con ulteriori passaggi delle forze dell’ordine sotto l’abitazione di Zedda e nelle vicinanze del suo ufficio in Municipio. Inoltre gli agenti della Municipale intensificheranno i controlli durante le uscite pubbliche del primo cittadino.

Aggiunge Urban Post:

Dopo l’episodio – avvenuto martedì mattina ma di cui si è avuta notizia solo adesso – il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblici ha preso immediati provvedimenti rafforzando le misure di tutela per il primo cittadino di Cagliari. Sarebbe ancora poco chiara la dinamica dell’accaduto e le esatte intenzioni della donna: non è stato infatti appurato se la senzatetto volesse compiere un gesto dimostrativo in presenza del sindaco, e gettarsi addosso l’acido, o se invece volesse colpire proprio Zedda.


TAG: ,