Cronaca Italia

Calabria: nubifragi e rischio esondazioni: sfollati a Melito Porto Salvo

Calabria: nubifragi e rischio esondazioni: sfollati a Melito Porto Salvo

Calabria: nubifragi e rischio esondazioni: sfollati a Melito Porto Salvo (foto Ansa)

REGGIO CALABRIA – Violenti temporali, accompagnati da vento forte, stanno interessando gran parte della Calabria, colpendo soprattutto la provincia di Reggio Calabria. Su alcune località, in 12 ore, sono caduti oltre 200 millilitri di pioggia. Alcune famiglia che abitano in frazioni di Melito Porto Salvo, ha riferito la Protezione civile regionale, sono state evacuate a scopo precauzionale dopo che la fiumara Tuccio ha rotto un argine mettendo a rischio alcune abitazioni. In considerazione dell’allerta rossa prevista per oggi scuole chiuse a Reggio, Catanzaro, Crotone ed in gran parte dei comuni della fascia ionica. E a Girifalco, vicino Catanzaro, una strada è franata, fortunatamente senza conseguenze gravi per alcuno. E’ stato anche chiuso l’aeroporto di Reggio Calabria, per cui i voli sono stati deviati su Lamezia Terme. Dopo un paio d’ore l’aeroporto è stato riaperto.

Nella stessa zona è a rischio isolamento un istituto per disabili per un muro sull’unica strada di collegamento che rischia di crollare. Sorvegliato speciale il fiume Budello, a Gioia Tauro, che per due volte ha superato il livello di guardia durante la notte e che in passato è esondato più volte. A preoccupare è la Locride viste le alluvioni che hanno indebolito il territorio nel 2015 e nel 2016.

Frana strada a Girifalco, nessun ferito.

Un tratto della circonvallazione di Girifalco, nel catanzarese, è sprofondato per una frana provocata dalle abbondanti piogge di queste ore. Sulla strada, al momento del cedimento, c’era solo un’auto parcheggiata e per questo non ci sono stati feriti. Una riunione è stata convocata in Comune per un esame della situazione. Il crollo è avvenuto sul tratto all’altezza del liceo scientifico che oggi era chiuso proprio in previsione dell’allerta meteo. Il Comune ha invitato i cittadini a ridurre al minimo gli spostamenti. Sempre nel catanzarese disagi sono segnalati a Petronà per una frana sulla strada che i mezzi stanno rimuovendo ed a Squillace, dove un torrente ha esondato ma senza provocare problemi particolari.

Smottamenti e allagamenti.

Smottamenti e allagamenti della sede stradale e di scantinati. A Motta San Giovanni e Montevello Ionico, gli smottamenti rendono difficoltoso il raggiungimento di alcune frazioni, ma secondo quanto riferito dai vigili del fuoco i disagi sono in via di soluzione. Anche una frazione di Rosario Valanidi è al momento isolata per una frana sulla strada di accesso. Gli allagamenti della sede stradale e la pioggia intensa, che riduce la visibilità, stanno creando problemi alla circolazione sulla statale 106 Ionica nella Locride dove si procede a passo d’uomo. A Caulonia, i vigili del fuoco stanno intervenendo per soccorrere alcuni automobilisti rimasti con la vettura in panne. A destare preoccupazione, è il torrente Budello, a Gioia Tauro, sul versante tirrenico, che è a rischio esondazione, anche se sulla zona adesso piove debolmente. In ogni caso i vigili del fuoco hanno inviato una squadra del servizio pluviale con gommoni per monitorarne il corso. Così come sono monitorati altri torrenti della zona.

Maltempo Sicilia: ancora allagamenti in provincia di Ragusa.

L’allerta meteo in provincia di Ragusa è passato da arancione a giallo ma intanto si contano i danni delle abbondanti piogge di ieri sera e della nottata che hanno creato danni e disservizi nelle strade e soprattutto nei centri di Modica, Ispica e Scicli. Maggiormente colpita la parte occidentale della provincia dove oggi le scuole sono rimaste chiuse a Modica, Scicli e Pozzallo. Stanotte è tracimato il canale circondariale del consorzio di bonifica ad Ispica per via dei detriti e delle canne che si sono accumulate nei pressi del ponte di contrada Cozzo Muni che ha aggravato la situazione da tempo precaria. Allagate alcune abitazioni con residenti costretti a dormire in macchina.

Il sindaco di Scicli ha chiuso la strada della Fiumara che collega Modica al comune. L’acqua piovana a fiumi lungo la provinciale Ragusa-Marina di Ragusa, è esondata nel parcheggio della multisala cinema Cineplex e si è riversata dentro i corridoi. Sono state sospese le proiezioni. Anche all’interno del PalaMinardi dove era in programma la partita di serie A1 basket femminile tra la Passalacqua Ragusa e Venezia ha piovuto e la gara è stata rinviata a data destinare.

To Top