Blitz quotidiano
powered by aruba

Camaiore, auto non si ferma ad alt polizia e finisce in un torrente: un morto

CAMAIORE (LUCCA) – Auto non si ferma all’alt della polizia: scatta l’inseguimento a cento all’ora e la macchina in fuga finisce in un torrente. Uno dei quattro a bordo muore. E nella macchina la polizia scopre un etto di cocaina. 

Tragico inseguimento tra Camaiore e Pescaglia, in provincia di Lucca. Una Fiat Cinquecento X con a bordo quattro uomini marocchini non si è fermata all’alt intimato da una voltante della questura di Lucca. A quel punto è scattato l’inseguimento da parte degli agenti sulla via di Sant’Alessio.

Arrivato alla frazione Valpromaro, a una curva stretta, il conducente della Fiat ha perso il controllo del mezzo, spiega la Repubblica, l’auto è andata in testacoda, anche a causa dell’asfalto bagnato dalla pioggia, ha distrutto un muretto ed è finita nel letto del torrente Freddana.

Sul posto sono intervenuti ambulanze del 118 e auto dei carabinieri e della polizia anche da Viareggio. Nell’incidente uno dei quattro uomini è morto, mentre gli altri sono rimasti feriti, e uno di loro ha tentato di aggredire i poliziotti intervenuti sul posto. I feriti sono stati trasportati all’ospedale di Lucca come la salma che ora si trova nell’obitorio del San Luca. Nell’auto è stato trovato un pacco con un etto di cocaina. I tre uomini sono stati arrestati.


PER SAPERNE DI PIU'