Blitz quotidiano
powered by aruba

Camorra Napoli, Amnesia a 5 euro: blitz contro i Contini

NAPOLI  –  Camorra, operazione contro i “signori della droga” a Napoli: i carabinieri del comando provinciale di Napoli e del Ros hanno eseguito 34 arresti. A loro sono arrivati grazie ad intercettazioni in cui si sentono, tra l’altro, i camorristi fissare il prezzo della droga: “Una bustina di Amnèsia? 5 euro”. Tra i destinatari degli arresti ci sono elementi di spicco del clan Contini, attivo nei quartieri del centro storico della città. In esecuzione anche un sequestro di beni per circa 20 milioni di euro da parte della Guardia di Finanza.

Ricostruito il giro di affari milionario e le abitudini di alcuni degli indagati: barche di lusso, partite di droga da centinaia di migliaia di euro, e investimenti dei proventi in prestigiose attività commerciali. I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, con l’aggravante delle finalità mafiose.

 

Ci sono stati momenti di tensione all’esterno della Caserma Pastrengo di Napoli, sede del comando provinciale dei carabinieri, all’uscita di alcune delle persone arrestate nel corso del blitz antidroga Un gruppo di parenti degli arrestati ha rivolto insulti e minacce ad alcuni operatori video. L’intervento dei militari dell’arma ha riportato la calma.

Il clan Contini opera soprattutto nel rione Amicizia di Napoli e ruota intorno alla figura di Edoardo Contini, latitante dal 2000 al 2007, ricercato per il duplice omicidio dei fratelli Giglio, ammazzati nel 1984 nell’ambito della faida con il clan Giuliano. Per questo omicidio Edoardo Contini è stato condannato in Appello a 26 anni di carcere.


PER SAPERNE DI PIU'