Blitz quotidiano
powered by aruba

Caorle, turista mangia e si tuffa: ucciso da un malore in spiaggia

VENEZIA – Un tuffo subito dopo pranzo si è rivelato mortale per un turista originario dell’Austria che si trovava a Caorle, in provincia di Venezia. L’uomo, 67 anni, è entrato in acqua nel pomeriggio del 30 agosto e ne è uscito barcollando, prima di accasciarsi a terra privo di sensi. Inutili i socorsi, l’uomo è morto in ospedale probabilmente per una congestione.

A raccontare la storia che arriva da Caorle è il Gazzettino nell’edizione di Venezia-Mestre, che scrive:

“Tragedia nel primo pomeriggio di oggi (30 agosto, ndr): un malore ha stroncato sulla spiaggia un turista austriaco, a Caorle. Il dramma verso le 15: il 67enne è stato visto uscire barcollando dall’acqua e subito crollare a terra. I soccorsi sono stati immediati, poco dopo è atterrato anche un elicottero del Suem. I sanitari si sono prodigati ma non c’è stato nulla da fare. A quanto pare il villeggiante aveva pranzato e poi si era tuffato: probabilmente è stato colto da una cosiddetta congestione”.


PER SAPERNE DI PIU'