Blitz quotidiano
powered by aruba

Capalbio, migranti accanto a ville lusso. Intellettuali e sindaco Pd protestano

CAPALBIO – A settembre arriveranno una cinquantina di profughi a Capalbio. L’idea però non è affatto gradita ai residenti e ai tanti intellettuali e vip che qui hanno casa.

La nota località turistica in provincia di Grosseto e a un centinaio di chilometri da Roma, da sempre è nota per essere una meta estiva prediletta da molti esponenti della sinistra. Il 25 agosto però, a Capalbio ci sarà una protesta contro la “scelta assurda”. Così la definisce il sindaco della cittadina, Luigi Nellumori. Come scrive il Corriere della sera che dà per primo la notizia

“Cinquanta profughi abiteranno nel centro di Capalbio. A settembre, forse prima, arriveranno in un comprensorio del borgo medievale dalla torre merlata, adottato dalla sinistra radical chic, tutta cuoio, giacche da caccia, pianelle e politically correct che storce il naso alle sparate anti-immigrati. In una riunione infuocata ieri il viceprefetto di Grosseto Luigi Manzo ha confermato la scelta al sindaco, Luigi Bellumori, e a una delegazione di cittadini. E così il capoluogo dell’estate vip si indigna, sospetta un «dispetto» e si prepara, il 25 agosto, alla vigilia del Premio Capalbio, a protestare contro «la scelta assurda»”

 “Sindaco, ma lei non era del Pd? «Sono del Pd, diamine. Bisogna accogliere, per carità. Ma queste so’ vil-le. E di gran lusso. Con giardino. Finemente arredate. Nel centro storico. Per un cittadino di Capalbio ho 31,28 euro l’anno da destinare allo stato sociale. A un poveraccio sfrattato non posso pagargli una stanza. E per queste persone, dallo status da accertare, se ne spenderanno 33,50 al giorno. Il problema è la concentrazione nell’area più residenziale della perla della Maremma che, come Capri e Portofino, attrae turismo culturale. In 19mila ettari bisognava metterli proprio là?»”.
Tra i politici, il primo a commentare sulla scelta della manifestazione a cui parteciperà anche il sindaco Pd è Gasparri:
“I campioni del progressismo nostrano che risiedono a Capalbio sono in subbuglio perché anche il centro toscano potrebbe essere interessato dall’arrivo di clandestini. La sinistra radical chic vuole più clandestini purché siano destinati a convivere con gli altri e non con loro”.