Cronaca Italia

Capodanno molto freddo sui Balcani: rischio ondate di gelo

Capodanno molto freddo sui Balcani: rischio ondate di gelo

Capodanno molto freddo sui Balcani: rischio ondate di gelo

ROMA – Per Capodanno cambierà il tempo. Il grande freddo sarà infatti a due passi dal nostro Paese, sui Balcani, ma non raggiungerà in pieno l’Italia per la resistenza dell’alta pressione. Lo spostamento delle correnti fredde sui Balcani sono dovute all’alta pressione che interesserà la Russia. Si avrebbe così un calo termico specie sui versanti orientali con instabilità, ma non freddo eccezionale. Insomma, secondo 3Bmeteo non  avremo un vero e proprio ribaltone meteo, ma con il freddo così vicino casa potrebbe succedere di tutto e non si può escludere del tutto un ingresso più deciso anche sull’Italia con ondate di gelo. Le perturbazioni atlantiche, trovandosi un muro anticiclonico sulla Scandinavia, potrebbero iniziare a puntare finalmente il Mediterraneo con effetti tutti da valutare per i primi di Gennaio.

Ecco invece nel dettaglio quello che accadrà da qui al 1 gennaio. Le previsioni sono fornite dal Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.

DOMENICA 27: NORD – ancora nubi basse e nebbie attese lungo il corso e zone limitrofe del po ed aree costiere adritiche, comunque in parziale e temporaneo diradamento tra tarda mattinata e primo pomeriggio, mentre sul resto del settentrione sara’ il cielo sereno a dominare la giornata, salvo qualche nube bassa in piu’ dalla serata sulle coste liguri condizioni.

CENTRO E SARDEGNA – ancora nubi basse sparse sull’isola, con parziali schiarite durante la seconda parte della giornata; prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso su tutte le regioni peninsulari nonostante la presenza di un po’ di nubi lungo le coste di Marche ed Abruzzo e, solo al primo mattino, tra Toscana ed Umbria. Foschie dense e locali banchi di nebbia durante le prime ore della mattinata e poi dalla serata nelle vallate ed in genere nelle zone piu’ interne. nuove nubi basse in arrivo nottetempo tra Marche, Umbria ed aree costiere abruzzesi.

SUD E SICILIA – al mattino ancora estese velature tra Sicilia, Calabria, Basilicata ed aree ioniche, ma in graduale attenuazione nel corso della giornata. Nuvolosita’ bassa, temporaneamente piu’ compatta, sara’ presente lungo i litorali adriatici di Molise e Puglia, Sicilia, e sulle coste ioniche della Calabria, sia al primo mattino che dopo il tramonto; a tale nuvolosita? potranno associarsi foschie dense o banchi di nebbia, in formazione nelle vallate sulle pianure e lungo le aree costiere peninsulari.

TEMPERATURE: minime in diminuzione sulla Pianura Padano-Veneta, Sardegna e su Campania, Puglia e Basilicata; in lieve aumento sulla Sicilia; senza variazioni di rilievo altrove; massime in lieve diminuzione tra Lombardia ed Emilia, Sardegna, Puglia, Basilicata e Sicilia meridionale; senza variazioni di rilievo altrove, ad eccezione del Piemonte occidentale dove saranno in aumento.

VENTI: moderati settentrionali sulle regioni del basso Adriatico e sulle aree ioniche, con locali ulteriori rinforzi su Puglia salentina e coste della Calabria; moderati nordorientali tra le due isole maggiori, ma con intensita’ piu’ marcata sulla parte meridionale della Sicilia; deboli variabili o di provenienza settentrionale sulle restanti zone; MARI: molto mosso il basso Ionio; da mosso a molto mosso il settore piu’ orientale dello stretto di Sicilia; mossi il basso Adriatico, lo Ionio settentrionale ed il canale di Sardegna; generalmente poco mossi i restanti mari.

LUNEDI’ 28: situazione che tende a rimanere pressoche’ invariata all’insegna del tempo stabile con di nebbie in Pianura Padana; cielo sereno sul resto del territorio ad eccezione della Liguria, dei litorali toscani, della Sicilia e Calabria tirreniche e della Sardegna meridionale che vedranno piu’ nubi associate a locali deboli isolati piovaschi soprattutto tra Liguria e Toscana dalla tarda serata.

MARTEDI’ 29: cielo molto nuvoloso su nordovest, Sardegna e regioni di ponente con associate piogge sparse su queste zone e qualche rovescio o locale temporale sulla Liguria e dalla serata lungo le coste della Toscana; nel corso della giornata le nubi poi si porteranno anche sulle rimanenti aree del nord e verso meridione.

MERCOLEDI’ 30 E GIOVEDI’ 31: MERCOLEDI’ – graduale miglioramento sulle regioni settentrionali, mentre la copertura tendera’ ad interessare tutto il centro-sud con rovesci lungo le coste adriatiche e locali temporali sull’area tirrenica e tra le due isole maggiori, ma con tendenza dalla serata a miglioramento al centro con attenuazione della nuvolosita’ e dei fenomeni con ampie schiarite.

GIOVEDI’ – velature al nord, mentre la copertura significativa ancora interesserà le regioni meridionali, specie del versante adriatico, e le aree ioniche con residui rovesci.

To Top