Blitz quotidiano
powered by aruba

Carmela Caputi muore in spiaggia strozzata da un tozzo di pane

ROMA – Un tozzo di pane le è andato di traverso, impedendole di respirare. E’ morta così Carmela Caputi, di 74 anni, in spiaggia ad Ostia: si è accasciata sulla sabbia sotto gli occhi atterriti dei bagnanti e non si è più ripresa.

La tragedia si è consumata all’interno dello stabilimento Le Dune, sul lungomare Duilio. La donna si trovava nella sua cabina insieme al marito e alla figlia. Stavano mangiando un panino, poi è bastato un attimo di distrazione e il boccone è finito fuori strada. Le vie respiratorie si sono completamente ostruite. Gli occhi erano sbarrati, i muscoli del collo rigidi. Carmela non riusciva più a respirare.

Tre medici che erano in vacanza nello stesso stabilimento si sono precipitati in suo soccorso. Le hanno praticato la manovra di Heimlich, poco dopo sono intervenuti anche i sanitari del 118 e un’auto medica. Ma alla fine dopo 40 minuti di disperati tentativi, si sono dovuti arrendere. “Decesso avvenuto per asfissia da bolo alimentare”, recita il verbale della polizia.