Blitz quotidiano
powered by aruba

Carmine D’Aponte spara alla moglie Stefania Formicola dopo la rottura del matrimonio

SANT’ANTIMO – Un uomo di 33 anni, Carmine D’Aponte, già noto alle forze dell’ordine, ha ucciso la moglie Stefania Formicola a colpi di pistola, la mattina di mercoledì 19 ottobre, intorno alle 6,30 a Sant’Antimo, in provincia di Napoli.

Secondo Vesuvio Live

l’uomo (già noto alle forze dell’ordine) non avrebbe retto la rottura del matrimonio, decidendo così di togliere la vita alla donna.

D’Aponte – che è stato arrestato dai carabinieri – ha sparato alcuni colpi d’arma da fuoco alla donna, che ha 28 anni, nella sua auto. La vittima è stata colpita all’addome. Sull’accaduto stanno indagando i militari della compagnia di Giugliano in Campania.

L’omicidio è avvenuto in via Plutone. Secondo quanto scrive l’Ansa D’Aponte, dopo avere sparato alla moglie, ha chiamato il 118: l’ambulanza ha trovato la donna, che è risultata incensurata, già senza vita. Sul luogo del delitto sono al lavoro i militarti della sezione rilievi del nucleo investigativo di Castello di Cisterna (Napoli).