Blitz quotidiano
powered by aruba

Catania, bimbo di 18 mesi muore dopo vaccino contro meningite

CATANIA – Un bimbo di un anno e mezzo è morto a Palagonia, in provincia di Catania, nella sua casa per cause ancora da chiarire. Tre giorni fa gli era stato somministrato il vaccino antimeningococco del tipo C (contro la meningite).

La Procura della Repubblica di Caltagirone ha aperto un’inchiesta per stabilire le cause del decesso. Il sostituto procuratore Fabio Salvatore Platania ha disposto l’autopsia sul corpo del bimbo. Indagano i carabinieri del Nas di Catania, che dovranno accertare se la causa della morte del piccolo sia è attribuibile al vaccino oppure se il decesso sia stato dovuto ad un’altra causa.

Il caso è destinato a rinfocolare le polemiche sui vaccini, tra chi ne loda le proprietà protettive che hanno di fatto negli ultimi decenni ridotto il numero di decessi e chi parla di possibili legami tra vaccini e autismo o persino morti.

Per quanto riguarda la prevenzione della meningite, che negli ultimi mesi ha fatto registrare alcuni morti tra i giovani italiani, la vaccinazione è l’unico modo sicuro per evitare il contagio da questa malattia batterica rara ma molto aggressiva, che uccide un malato su dieci e lascia conseguenze permanenti su tre malati su dieci.

Le età più a rischio di contrarre l’infiammazione del membrana che riveste cervello e midollo (meninge), sono bimbi piccoli e giovani under 25, per via delle maggiori situazioni di socializzazione che favoriscono il contagio.