Blitz quotidiano
powered by aruba

Centallo, ragazzino di 13 anni muore annegato: si tuffa per prendere pallone

CUNEO – Si è tuffato in piscina per recuperare il pallone, ma non sapeva nuotare ed è morto annegato. La vittima è un ragazzino di 13 anni che si era tuffato in una piscina privata di Centallo, in provincia di Cuneo. Insieme a lui si in acqua era entrato anche un amico di 17 anni, che ha rischiato di annegare e che è stato portato in elisoccorso all’ospedale Santa Croce di Cuneo. Il fratello della vittima, che era presente, ha avuto un malore ed è stato portato sotto shock all’ospedale di Savigliano.

La tragedia è avvenuta nel pomeriggio del 28 luglio a Centallo, nel Cuneese. Entrambi di origini africane, stavano giocando a calcio con altri amici nel campetto dell’oratorio quando il pallone è rimbalzato nella piscina di una casa privata. I due ragazzini hanno scavalcato la recinzione e si sono gettati nell’acqua della piscina per prendere il pallone senza tener conto che non sapevano nuotare. Immediati i soccorsi: sul posto l’elisoccorso e l’ambulanza del 118. Per il ragazzino di 13 anni purtroppo non c’è stato nulla da fare.