Blitz quotidiano
powered by aruba

Certaldo, sindaco Giacomo Cucini contro il circo con gli animali

CERTALDO (FIRENZE) – Il sindaco di Certaldo (Firenze), Giacomo Cucini, si schiera dalla parte dei cittadini che non vogliono il circo con gli animali. 

La sua presa di posizione arriva dopo le polemiche scoppiate soprattutto in rete, come spiega Giacomo Bertelli sul Tirreno, dopo l’arrivo di un circo vicino al paese. Il sindaco ha subito preso posizione. Dal 2010, del resto, quando era asre, agisce per proteggere gli animali, come fece all’epoca, portando all’approvazione di un regolamento che si ispira ai principi dell’Unione europea che contiene paletti e regole molto stringenti per la tutela degli animali.

 La proposta, ricorda Il Tirreno, venne avanzata proprio per garantire il benessere degli animali impiegati negli spettacoli dei circhi in conformità alla normativa vigente sulla protezione degli animali e alle linee guida emanate dalla commissione scientifica Cites (Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione). 

Spiega Bertelli sul Tirreno:

Il regolamento garantisce “controlli e restringe molto i requisiti richiesti in quanto a trasporto animali, misura dei recinti e condizioni sanitarie, il tutto a tutela degli animali”. La normativa nazionale non consente di vietare la presenza di una attività circense con gli animali in un comune: «Siamo pronti però a recepire ogni elemento o direttiva utile per dire no definitivamente a questo» prosegue Cucini.

Parole forti che sembrano ricalcare il disegno di legge del governo del marzo 2016, depositato in Parlamento, dove si spiana la strada per un circo senza animali, dove in scena ci saranno solo acrobati, pagliacci e spettacoli di arte varia.

Nell’attesa che anche dal governo possano arrivare segnali concreti, il Comune di Certaldo porta avanti la sua battaglia per la tutela degli animali, anche attraverso i controlli della Asl.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'