Blitz quotidiano
powered by aruba

Cervino, Jan Fryc precipita dalla scala Jordan e muore a 28 anni

AOSTA – Un alpinista di nazionalità ceca, Jan Fryc, di 28 anni, è morto dopo essere precipitato sul Cervino. L’incidente si è verificato verso le 7:30 di sabato mattina, 27 agosto, a quota 4.400 metri mentre l’uomo procedeva sulla scala Jordan. Fryc era slegato dai compagni, che hanno dato l’allarme.

Fryc era originario di Neratovice (Repubblica Ceca). L’incidente è avvenuto durante la fase di salita, a una settantina di metri dalla vetta. L’alpinista, forse per un errore, ha perso un appiglio sulla scala Jordan, che consente di superare una parete, molto esposta, di una decina di metri. E’ quindi precipitato per centinaia di metri e non ha avuto scampo. Le indagini sono condotte dal Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia.

Lo scorso 6 agosto altri due alpinisti, due inglesi, sono stati ritrovati senza vita sotto il Pic Tyndal, poco distante dalla Gran Corda, a circa 4mila metri di quota. I due alpinisti risultavano disperi da due giorni, quando erano stati sorpresi dal maltempo sul Cervino, con temperature che di notte si sono abbassate anche oltre i 10 gradi sotto lo zero. Giovedì sera c’era stata la loro ultima telefonata, durante una bufera. Poi i soccorritori non erano più riusciti a sentirli. Fino al ritrovamento dei corpi, assiderati.