Blitz quotidiano
powered by aruba

Chi l’ha visto? Andrea Spezzacatena: chi derideva su Fb ragazzo pantaloni rosa?

ROMA – Chi derideva Andrea per i suoi modi eccentrici e il suo orientamento ? La trasmissione Chi l’ha visto? ha ospitato in studio, mercoledì sera, la mamma di Andrea Spezzacatena, il 15enne che nel 2012 si è ucciso per le prese in giro subite e che era stato soprannominato “il ragazzo con i pantaloni rosa“. La mamma ha scoperto che c’era una pagina Facebook che derideva sui figlio e che il ragazzo aveva tollerato per lungo tempo umiliazioni e vessazioni. Fino a uccidersi.

Andrea aveva gusti eccentrici ed è stato preso di mira per questo. Tempo fa la mamma aveva spiegato: “Andrea non era gay, era sensibile, gentile, intelligente, aveva letto più di mille libri. E’ stato vittima dell’ignoranza”.

“Lo smalto sulle unghie era stata un’idea mia, voleva smettere di mangiarsi le unghie per poter riprendere a suonare il pianoforte, lui aveva scelto il rosa perché era estroverso. I pantaloni rosa, un paio di jeans che un lavaggio sbagliato aveva cambiato di colore, che non metteva mai. Una sola maglietta rosa nell’armadio e sì aveva anche un quaderno rosa”.

I compagni di scuola hanno negato che fosse preso in giro, così come la scuola, il liceo Cavour di Roma. A quanto pare, era un anno che su Facebook venivano pubblicate foto e commenti contro di lui che lo prendevano in giro per il suo look.