Cronaca Italia

Chi l’ha visto: le misteriose scomparse di Maria Chindamo e Vincenzo Freiland

scomparsa-maria-chindamo

Le misteriose scomparse di Maria Chindamo e Vincenzo Freiland

ROMA – La puntata di Chi l’ha visto? di mercoledì 4 ottobre, ha concesso ampio spazio a due scomparse misteriose avvenute a Laureana di Borrello, in provincia di Vibo Valentia. Federica Sciarelli ha trattato il caso di Maria Chindamo, 44enne madre di tre figli, di cui si sono perse le tracce il 6 maggio 2016. Inoltre, ha parlato della scomparsa dell’ottantaquattrenne Vincenzo Freiland, avvenuta il 16 ottobre 2016, a poco più di cinque mesi dalla scomparsa della Chindamo. Le famiglie di Vincenzo e Maria si chiedono se ci sia un collegamento tra le due vicende. Dei loro cari, sono rimaste solo delle tracce di sangue.

Maria Chindamo è scomparsa la mattina del 6 maggio 2016: l’imprenditrice, mamma di tre figli, era partita presto da casa quel giorno per incontrare il custode della sua tenuta e con un operaio. Giunta davanti al cancello del suo podere, è stata colta di sorpresa da qualcuno, che l’ha aggredita, tirandola giù violentemente dalla sua Dacia Duster e portandola via. L’operaio che ha lanciato l’allarme ha trovato l’auto col motore ancora acceso e la portiera aperta, ma nessuna traccia di Maria Chindamo, se non alcune di sangue sulla portiera stessa, per terra e su un muretto di recinzione. Sui sedili dell’auto invece sono stati rinvenuti la borsa e il cellulare. Nessuno però ha visto o sentito nulla. Da allora stampa e trasmissioni televisive si stanno occupando del caso. Un’attesa senza fine, però, quella della verità per i parenti. La ripresa delle ricerche nei mesi scorsi si è rivelata illusoria.

Qualcosa però continua a non tornare. Il 16 ottobre 2016, circa 5 mesi dopo la scomparsa di Maria Chindamo, sparisce nel nulla Vincenzo Freiland, un pensionato agricoltore, proprietario di un terreno sito sempre nella campagna di Laureana di Borrello, vicino a quello della donna. Anche in questo caso l’anziano non si è allontanato volontariamente: l’uomo con le stampelle si è volatilizzato nel nulla con la sua Ape, la motosega e un decespugliatore, ma gli inquirenti hanno trovato nelle campagne della zona una delle scarpe dell’uomo, sulla quale sono state trovate tracce di sangue. Non si sa se i due casi di scomparsa, avvenuti così vicini temporalmente e geograficamente, siano collegati ma sicuramente il tutto è molto strano. Si fa largo l’ipotesi che forse l’uomo abbia assistito all’aggressione subita da Maria Chindamo e che per questo motivo, per paura che potesse parlare e rivelare la verità, è stato fatto sparire nel nulla proprio come l’imprenditrice. Le due famiglie continuano a non volersi arrendere e aspettano la verità.

 

To Top