Cronaca Italia

Cinghiale a Roma, ancora un incidente. Pd attacca Virginia Raggi

Cinghiale a Roma, ancora un incidente. Pd attacca Virginia Raggi

Cinghiale a Roma, ancora un incidente. Pd attacca Virginia Raggi

ROMA – Ancora un incidente stradale causato da un cinghiale a Roma. Il Codacon chiede un’inchiesta e il Pd attacca Virginia Raggi. Questa volta, per lo meno, lo schianto non è stato mortale. E’ avvenuto poco prima della mezzanotte di mercoledì 22 marzo in via di Settebagni, nella zona nord della Capitale. Il cinghiale è morto sul colpo, mentre l’automobilista è rimasto illeso.

Non era andata così ad un motociclista di 49 anni che sabato scorso, 18 marzo, sempre intorno a mezzanotte, si è scontrato con un cinghiale in via dell’Inviolatella Borghese, in zona Cassia. Disarcionato dallo scooter, l’uomo ha battuto la testa ed è morto poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

“Oramai la situazione è fuori controllo: aumentano gli avvistamenti di cinghiali nella capitale e crescono gli incidenti stradali provocati da questi animali, sempre più attratti dalle aree urbane della città a causa soprattutto dei rifiuti che si accumulano in strada”, denuncia il presidente del Codacons, Carlo Rienzi. “I rischi per l’incolumità di motociclisti e automobilisti sono elevatissimi, e la presenza incontrollata di cinghiali rappresenta una vero e proprio attentato alla sicurezza dei trasporti, così come previsto dal Codice penale. Per questo chiediamo alla Procura di Roma di intervenire, aprendo una indagine volta a verificare le responsabilità di tale situazione di pericolo e accertare se l‘amministrazione abbia posto in essere tutte le misure per tutelare la sicurezza delle strade romane”.

Il caso non poteva non coinvolgere direttamente la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Stefano Esposito, senatore del Pd, su Twitter ha scritto: “Ancora uno scontro con un cinghiale. Tra una sciata e l’altra qualcuno che si occupi di Roma? #disastroCapitale”.

To Top