Cronaca Italia

Ciro Sorrentino e Antonietta Di Nunno morti dopo un giorno: lui aveva sparato a lei e a se stesso

Antonietta Di Nunno e Ciro Sorrentino

Antonietta Di Nunno e Ciro Sorrentino

MILANO, 26 MAG – Sono morti questa mattina Ciro Sorrentino e Antonietta Di Nunno. Sorrentino è il pregiudicato di 38 anni che ieri pomeriggio ha sparato all’ex compagna, Antonietta Di Nunno, a Segrate e poi ha rivolto l’arma verso se stesso. Entrambi erano stati ricoverati in condizioni gravissime.

L’uomo, un pregiudicato di 38 anni, era uscito dal carcere dopo sei anni ed era tornato a casa ma la moglie, madre dei loro 4 figli, voleva la separazione. L’uomo era riuscito a convincere la donna ad incontrarsi.

Il pregiudicato – racconta Andrea Galli del Corriere della Sera – è arrivato sotto al condominio con già un piano in testa: era armato di una pistola 6.35 semiautomatica e con matricola abrasa, forse recuperata al volo dai suoi giri loschi. Era in scooter. Sono saliti insieme sul motorino. Ha guidato per un centinaio di metri. Sono scesi in un parcheggio pubblico e hanno iniziato a parlare. La discussione è degenerata. Sorrentino l’ha spintonata, lei si è girata, ha fatto come per accelerare il passo e scappare, lui ha estratto la pistola e ha esploso un solo colpo, alla nuca, fatale.

To Top