Blitz quotidiano
powered by aruba

Civitavecchia, investe ragazzina e fugge: arrestato

CIVITAVECCHIA – Investe in auto una ragazzina di quindici anni e fugge: arrestato. Mentre la ragazza lotta tra la vita e la morte. La quindicenne, di origine centrafricana, domenica 10 aprile stava attraversando via Ugo Foscolo a Civitavecchia quando un’auto guidata da un cittadino marocchino di 30 anni con precedenti penali l’ha investita e si è dato alla fuga.

Sono stati dei passanti a notare il corpo della ragazzina riverso sull’asfalto e a chiamare i soccorsi. Quando l’ambulanza è arrivata i sanitari si sono resi conto che la giovane era in condizioni critiche, e così l’hanno fatta trasportare in elicottero al Policlinico Gemelli di Roma, dove è stata ricoverata in Rianimazione.

Sul luogo dell’incidente i carabinieri hanno trovato vari frammenti dell’auto che aveva investito la giovane e hanno acquisito le immagini di tutte le videocamere di sorveglianza della zona e interrogato i possibili testimoni del grave fatto.

Il conducente dell’auto, quando ha capito che il cerchio intorno a lui si stava stringendo, si è costituito ai  carabinieri di Ladispoli, ammettendo le proprie responsabilità e dicendo di essere fuggito perché in preda al panico.  I danni riportati sull’auto di proprietà dell’uomo, che è stata sequestrata, sono compatibili con l’urto con la giovane vittima.

 

Il giovane marocchino è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di fuga a seguito di incidente con danno a persona. La ragazza, all’inizio in condizioni disperate, è ancora in prognosi riservata ma è stata dichiarata fuori pericolo dai medici del Gemelli.