Blitz quotidiano
powered by aruba

Compra Ferrari a 200 mila euro. Ma è un bidone

PADOVA – Credeva di aver fatto un affare: una Ferrari Testarossa a “soli” duecentomila euro. In contanti. Ma era un bidone clamoroso. Vittima della truffa un imprenditore tedesco, di 58 anni, titolare di una azienda che produce macchinari industriali. Si è presentato a Padova con una valigetta piena di soldi: è rimasto in mano con il doppio della cifra, 400 mila euro, solo che sono falsi.

La vicenda piuttosto ingarbugliata è riportata dal Mattino di Padova:

Lui è un imprenditore che opera nel settore della produzione di macchinari industriali. Per motivi di affari è venuto a contatto con due individui italo-tedeschi, che però i carabinieri sospettano siano in realtà nomadi. Insomma era stato concordato un affare che prevedeva l’esborso di 200 mila euro da parte dell’imprenditore e la vendita di una Ferrari Testarossa da parte dei due.

L’incontro è avvenuto nella hall dell’el Galileo di via Tommaseo. All’atto della stipula dei contratti l’imprenditore tedesco ha consegnato i 200 mila euro in banconote da 100 euro. L’interlocutore, ricevuta la somma, ha chiesto di poter uscire un attimo a prendere una cosa in auto. Il tedesco si è insospettito, è uscito, e si è reso conto che stava provando a fuggire con un complice.

Con un allungo è riuscito ad agguantare una pochette sul sedile posteriore dell’auto: lì c’erano i 400 mila euro falsi. A nulla è valso il tentativo di inseguirli prima a piedi e poi in auto. Dopo aver girato sotto choc per il centro cittadino si è fermato nella caserma di Prato della Valle per denunciare tutto.


TAG: ,