Cronaca Italia

Concerto 1° maggio a Roma con allerta terrorismo: zona rossa, metal detector e 3mila agenti

Concerto 1° maggio a Roma con allerta terrorismo: zona rossa, metal detector e 3mila agenti

Concerto 1° maggio a Roma con allerta terrorismo: zona rossa, metal detector e 3mila agenti

ROMA – Sarà un Concerto del primo maggio all’insegna dell’allerta per eventuali attacchi terroristici quello che si terrà lunedì a Roma, con una zona rossa a ridosso del palco a cui sarà possibile accedere solo attraverso varchi con metal detector, aree di prefiltraggio, militari dell’esercito, mezzi blindati pronti a sbarrare alcune vie d’accesso e vigili del fuoco Nbcr specializzati nella gestione delle conseguenze da uso di sostanze chimiche.

Sono alcune delle misure di sicurezza previste quest’anno per il tradizionale ‘concertone’ del Primo maggio a piazza San Giovanni a Roma.

Saranno “in campo tutti gli assetti di prevenzione antiterrorismo in relazione alla scenario internazionale, mai mutato, anche se non esistono minacce specifiche sui prossimi eventi” ha sottolineato la Questura.

Circa tremila gli agenti delle forze dell’ordine che verranno complessivamente impiegati in un weekend in cui sono in programma diversi eventi, tra cui l’attesissimo derby di domenica all’Olimpico. Per il Primo maggio particolarmente vigilate saranno le vie di afflusso e deflusso in piazza san Giovanni, le stazioni ferroviarie, i caselli autostradali e i parcheggi.

Previsto l’impiego di militari dell’Esercito soprattutto a tutela delle persone in fila per essere controllate e mezzi blindati messi di traverso per impedire l’accesso a veicoli non autorizzati. All’area di sicurezza si potrà accedere solo dopo i controlli da parte delle forze di polizia e non sarà possibile portare bottiglie, contenitori in vetro o lattine. Posizionati all’interno dell’area i venditori ambulanti ai quali il questore Guido Marino ha distribuito un vademecum per la somministrazione delle bevande.

To Top