Cronaca Italia

Concetta Candido senza lavoro si dà fuoco: Inps pagherà disoccupazione (a partire dal 26/6)

Concetta Candido senza lavoro si dà fuoco: Inps pagherà disoccupazione da 26/6

Concetta Candido senza lavoro si dà fuoco: Inps pagherà disoccupazione da 26/6

ROMA – Concetta Candido senza lavoro si dà fuoco: Inps pagherà disoccupazione da 26/6. “L’Inps esprime l’auspicio di una completa e pronta guarigione di Concetta Iolanda Candido, il cui dramma, che si è consumato ieri presso l’Agenzia complessa di Torino Nord, ha colpito profondamente i vertici e tutti i dipendenti dell’Istituto”.

E’ quanto si legge in una nota dell’Inps che ripercorrendo la vicenda burocratica specifica che “primo pagamento Naspi” è stato disposto “con valuta 26 giugno” sull’IBAN del conto “fornito e regolarmente verificato”. La signora Candido – specifica l’Inps – era stata licenziata il 13 gennaio scorso e il 24 gennaio aveva presentato domanda di Naspi.

Alla data di cessazione del rapporto di lavoro, però, la lavoratrice era in malattia e questo ha impedito la liquidazione della prestazione. Per la normativa vigente, infatti, se alla data di cessazione del rapporto di lavoro vi è in corso un periodo di malattia, per avere diritto alla Naspi occorre riacquistare la capacità lavorativa, sia pure in maniera residua.

San raffaele

Il riacquisto della capacità lavorativa – spiega l’Inps – deve essere certificato dal medico che ha attestato la malattia. Questo certificato non era allegato alla domanda di Naspi ed è stato richiesto alla signora il 27 aprile dall’agenzia Inps di Torino Nord. La richiesta del certificato e di altra documentazione mancante è stata anche inviata il 10 maggio al patronato che seguiva la pratica.

Il certificato medico è stato redatto il 25 maggio dal medico curante, che ha attestato il riacquisto della capacità lavorativa dalla medesima data. Il certificato è stato presentato all’Inps il 26 maggio e confermato l’8 giugno dal medico di sede. La Naspi è stata così liquidata ed è stato disposto il primo pagamento per il periodo dal 1 al 15 giugno, con valuta del 26 giugno sull’IBAN fornito e regolarmente verificato.

La Naspi della signora Candido decorre pertanto dal 1 giugno 2017 per un totale di 683 giorni, con pagamento previsto fino al 27 aprile 2019. “Perdere il posto di lavoro – si legge ancora nella nota – è un’esperienza devastante dal punto di vista economico e soprattutto sociale e può condurre chiunque a uno stato di fragilità ed a tragedie come quella vissuta ieri. Il ruolo sociale dell’Inps responsabilizza ogni giorno chi lavora al servizio dei cittadini e sempre più sarà profuso ogni sforzo perché l’utenza sappia di potersi rivolgere all’Istituto con fiducia, certa di ottenere la garanzia del massimo impegno”.

To Top