Blitz quotidiano
powered by aruba

Concorso MIBACT Beni Culturali, 500 assunzioni: i requisiti

ROMA – Saranno 500 i posti disponibili e saranno tutti assegnati attraverso il concorso pubblico MIBACT Beni Culturali, come confermato dalla legge di stabilità 2016. Il premio previsto per i vincitori sarà un contratto a tempo indeterminato.

Il bando di concorso, che riguarda il Ministero dei Beni e delle Attività culturali, non è stato ancora pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, come previsto dalla Legge italiana, ma sarà disponibile entro il 30 aprile, come confermato dai ministri Dario Franceschini e Maria Anna Madia, nel corso di una conferenza stampa.

Non sono ancora disponibili quindi i dettagli sui posti di lavoro a disposizione, ma tra le figure ricercate ci saranno, antropologi, archeologi, bibliotecari, restauratori, storici dell’arte, archivisti ed esperti di promozione e comunicazione.

Per essere ammessi al concorso occorre soddisfare una serie di requisiti: pos della cittadinanza italiana o di uno stato membro Ue, 18 anni compiuti, pos di una laurea adeguata al profilo per cui ci si candida, specializzazione o master, idoneità psicofisica.

Un concorso che in molti aspettavano da tempo e che potrebbe essere una prima sterzata importante verso una della naturali inclinazioni del nostro paese: la promozione del territori e la valorizzazione del patrimonio artistico, bellezze che tutto il mondo di invidia e mai troppo coltivate. Gli scavi di Pompei, e i suoi relativi crolli, un esempio su tutti.