Blitz quotidiano
powered by aruba

Confida all’amica di aver tradito la moglie: lei chiede 3mila€ per tacere

TRENTO – Aveva fatto quella confessione all’amica sperando di trovare comprensione. Invece dall’altra parte ha trovato solo una minaccia: “3mila euro o rivelo tutto”. E’ quello che è accaduto in provincia di Trento, protagonista un uomo che a un’amica ha confessato di aver tradito la futura moglie. Scrive il Gazzettino:

Confida ad un’amica di avere avuto alcune scappatelle mentre stava organizzando il matrimonio e lei minaccia di rivelare tutti i suoi segreti alla futura moglie, chiedendo in cambio 3.000 euro per il suo silenzio. Raccolta la denuncia del futuro sposo, un impiegato trentenne della Vallagarina, i carabinieri hanno arrestato la donna, una ventenne di Rovereto, con l’accusa di estorsione. Sotto la direzione della Procura della Repubblica di Rovereto, i carabinieri hanno assistito all’incontro tra la vittima e la presunta responsabile dell’estorsione.

Prima della consegna dei soldi, il futuro sposo ha fatto un ultimo tentativo per farla desistere dai suoi propositi o avere quantomeno la certezza che quel pagamento sarebbe stato sufficiente per non aver problemi con la fidanzata, ma alle nuove minacce dell’amica i soldi sono stati consegnati. A questo punto è scattato l’arresto della giovane in flagranza di reato. Posta agli arresti domiciliari, non ha voluto chiarire il motivo del suo gesto, se legato a questioni economiche o di risentimento verso l’amico. La Procura ora dovrà convalidare l’arresto entro cinque giorni e poi decidere per un’eventuale misura cautelare a carico della giovane. I soldi, interamente recuperati, sono stati restituiti al futuro sposo, che ora potrà continuare ad organizzare la cerimonia.