Blitz quotidiano
powered by aruba

Cordenons (Pordenone), bimbo ingoia pezzo di mela e muore soffocato

PORDENONE – Un bimbo di tre anni è morto soffocato dopo che un pezzo di mela gli aveva ostruito le vie respiratorie. L’incidente era avvenuto giovedì sera, 7 luglio, nella casa della famiglia del piccolo a Cordenons (Pordenone).

Dopo i primi tentativi dei genitori il bimbo era stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria degli Angeli di Pordenone dove era stato ricoverato per soffocamento, ma era subito apparso in condizioni disperate. Il decesso è avvenuto nel pomeriggio di oggi, venerdì 8 luglio.

L’incidente, spiega il quotidiano il Messaggero Veneto, 

si era verificato nell’abitazione di Cordenons, in via Cortina, dove il piccolo risiedeva con i genitori (…) e con il fratellino Luca, 6 anni.

La mattina dopo il ricovero, Mattia era stato trasferito in medicina nucleare per ulteriori test ma le sue condizioni erano subito apparse disperate.

I genitori erano prontamente intervenuti per cercare di fargli espellere il corpo estraneo, ma il grave problema respiratorio non si era risolto. Di qui la chiamata al 118.

L’équipe sanitaria aveva prestato i primi soccorsi per ripristinare la piena respirazione, compreso il massaggio cardiaco. Poi il trasporto d’urgenza in ospedale, in codice rosso e nel pomeriggio di venerdì, purtroppo, la notizia del decesso.

La famiglia di Mattia ha acconsentito alla donazione degli organi. Vasto il cordoglio a Pordenone, in Questura e non solo, e a Cordenons, dove la famiglia è conosciuta e stimata.


PER SAPERNE DI PIU'