Blitz quotidiano
powered by aruba

Cranio Randagio, rapper X Factor morto a Roma. La mamma: “Quelli con lui non erano i suoi amici”

ROMA – La mamma di Vittorio Bos Andrei, il 22enne rapper romano in arte “Cranio Randagio“, deceduto dopo una festa a casa di amici nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 novembre a Roma, non riesce a trovare una risposta Carlotta Mattiello, distrutta dal dolore.

“Quelli non erano i suo amici – precisa in una intervista al Corriere della Sera – Era una nuova compagnia. Quella sera mi ha detto ‘vado a una festa’ e non è più tornato. Io lo chiamavano mentre lui stava male, ma perché nessuno rispondeva?”.

“Perché nessuno rispondeva al telefono di mio figlio che squillava, squillava in quella casa privata? Perché stava male e nessuno mi ha avvisato? Perché nessuno ha detto niente? Perché i soccorsi sono stati chiamati in ritardo?”.

Non si dà pace la mamma mentre ricorda suo figlio. Per lui potrebbe essere stato fatale un mix di alcol e droga. Erano in 12 a quella festa in una casa privata della Balduina, a Roma: in quattro sono finiti nei guai; sette devono essere interrogati.

“Non era il suo solito giro di amicizie – racconta la donna. – Erano persone nuove con le quali aveva girato un video. Ora voglio i fatti, voglio che la polizia accerti cosa è successo: mio figlio è andato a una festa come tante altre volte, ma non è più tornato”.

 


TAG: ,