Blitz quotidiano
powered by aruba

Crolla ascensore a Genova: grave mamma, figlia 3 anni ferita

GENOVA – Un ascensore che stava trasportando una donna con la figlia di tre anni, è crollato. La donna è rimasta gravemente ferita ed è stata trasportata in codice rosso all’ospedale San Martin. La figlia, che non sarebbe grave, è stata trasferita all’ospedale pediatrico Gaslini. L’incidente è avvenuto in tarda mattinata di oggi 5 giungno a Pegli, in via Rizzo. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e i carabinieri che indagano per ricostruire la dinamica dell’incidente. L’ascensore appartiene a un consorzio condominiale e collega via Rizzo bassa (civico 33) a via Rizzo alta (civico 122). Il mezzo è esterno, a vetri,
e procede in posizione obliqua.

A causare la caduta dell’ascensore sarebbe stata la rottura di un cavo. La cabina è precipitata per diversi metri. Il mezzo è a disposizione dei residenti della zona tramite l’uso delle chiavi. I vigili del fuoco sono al lavoro per mettere in sicurezza la cabina. Un testimone ha raccontato di aver “visto l’ascensore che scendeva molto velocemente” e di aver poi “sentito un botto fortissimo”. Quando si è rotto il cavo l’ascensore era quasi arrivato nella parte alta. E’ precipitato per circa 30 metri.

Mezz’ora prima del crollo dell’ascensore, era stata chiamata l’assistenza per segnalare un guasto. Nessuno però, secondo quanto ricostruito dai carabinieri e dai vigili del fuoco, avrebbe staccato la corrente o avrebbe segnalato che l’ascensore non doveva essere usato. Le indagini in corso mirano a capire se siano state fatte la manutenzione obbligatoria semestrale e la revisione e se non vi siano responsabilità di chi sapeva che il mezzo aveva avuto problemi e non lo aveva bloccato. (per le foto clicca qui).