Blitz quotidiano
powered by aruba

Daniela Martani: “Intossicati da panino al ciauscolo? Anzi che non sono morti…”

ROMA – “Cinque persone avvelenate e ricoverate in ospedale dopo aver ingerito panini al ciauscolo, salame marchigiano, nel cuore della movida romana, il Pigneto. E te credo anzi che non sono morti a mangiare ste schifezze al profumo di cadavere”. E’ il post di Daniela Martani, la vegana che dopo la gaffe dei terremotati di Amatrice “colpiti dal karma”, colpisce ancora. Questa volta torna a parlare di chi mangia carne. Il post è stato scritto su Facebook e poi modificato, ma la Rete ha conservato la schermata.

La Martani si riferisce alle cinque persone ricoverate in ospedale a Roma dopo aver mangiato panini con ciauscolo al Pigneto, quartiere di Roma. Il Messaggero scrive che lo scorso 4 novembre tutti e cinque hanno consumato dei sandwich in una paninoteca in via Pausania che si chiama ‘Dar Ciriola’.

Secondo le analisi mediche l’intossicazione sarebbe stata causata dal botulino, una tossina che si sviluppa solitamente nei barattoli per alimenti non conservati bene. Il più grave dei cinque intossicati, che non si conoscevano tra loro, è stato ricoverato al San Giovanni-Addolorata. I medici dell’ospedale hanno poi informato del caso di avvelenamento l’Istituto nazionale di sanità. Gli ispettori dell’Asl e i carabinieri dei Nuclei antisofisticazioni e sanità si sono così recati alla paninoteca, hanno ispezionato il locale e analizzato tutti i prodotti, soffermandosi particolarmente sul ciauscolo.