Cronaca Italia

Dario Argento, figlia Fiorella condannata a 4 mesi per guida in stato di ebbrezza

Dario Argento, figlia Fiorella condannata a 4 mesi per guida in stato di ebbrezza

Dario Argento, figlia Fiorella condannata a 4 mesi per guida in stato di ebbrezza

ROMA – Un incubo per Fiorella Argento, primogenita del re del cinema horror Dario Argento, che a distanza di tre anni si è concluso con una condanna a 4 mesi per guida in stato di ebbrezza. Si era messa alla guida della sua Mercedes all’alba del 13 aprile 2014, dopo aver bevuto un po’ troppo a tavola la sera precedente. Credeva di aver completamente smaltito la sbornia in poche ore. Ma Fiorella perde il controllo della sua Classe A, finendo contro un palo dell’Acea. Quasi subito viene aiutata da un uomo che avvisa i soccorsi. E quando arrivano i vigili del gruppo Cassia, lei non c’è più. L’ambulanza l’ha già trasportata al pronto soccorso dell’Ospedale San Pietro dove le analisi evidenziano qualcosa che non va.

Come riporta Il Messaggero:

La quantità di etanolo presente nel suo corpo è pari 2,04 grammi per litro. Il suo tasso alcolemico è di gran lunga superiore al consentito (la normativa vigente indica in 0,5 g/litro la soglia da non superare per mettersi alla guida) e Fiore, pochi mesi dopo, finisce sotto processo per guida in stato di ebbrezza.

Un’accusa forse non così angosciante come molte delle pellicole del celebre padre regista. Di sicuro più reale per la donna, che ieri è stata condannata a 4 mesi, con pena sospesa, e a 2mila euro di multa, come richiesto dal pm Andrea Iolis.

 

To Top