Blitz quotidiano
powered by aruba

Davide Stival vuole separazione da Veronica Panarello

RAGUSA – Davide Stival vuole separarsi dalla moglie, Veronica Panarello. La notizia è stata confermata da fonti legali in causa, che hanno sottolineato che ancora non è stato predisposto alcun atto formale, ma ci sono stati contatti tra gli avvocati di marito e moglie.

Per la donna la Procura di Ragusa oggi, lunedì 3 ottobre, ha chiesto la condanna a 30 anni di reclusione per omicidio premeditato e occultamento di cadavere: per l’accusa è stata lei a uccidere il figlio Loris, 8 anni, strangolandolo il 29 novembre del 2014 nella loro casa di Santa Croce Camerina.

La moglie negli ultimi tempi aveva accusato il suocero di aver ucciso il bimbo perché li aveva scoperti insieme. Veronica Panarello sostiene infatti che lei e il suocero Andrea Stival avessero una relazione. Ma per la Procura di Ragusa sicuramente il nonno di Loris non ha ucciso il bimbo, dal momento che non era in casa della nuora al momento dell’omicidio la mattina del 29 novembre del 2014. E anche di una loro relazione i magistrati non hanno trovato alcun riscontro, anche se non la escludono del tutto. Secondo l’avvocato del suocero, il movente dell’omicidio del bambino è da cercare nel “rapporto conflittuale che la donna aveva con il figlio.