Blitz quotidiano
powered by aruba

Dimentica finestrino abbassato: multata. “Vietato avere caldo”

VITERBO – Ha dimenticato il finestrino dell’auto abbassato e per questo è stata multata. La protagonista dell’assurda vicenda è una giovane donna di Viterbo. A tirare giù il finestrino è stato in realtà il suo nipotino, di 7 anni, per il troppo caldo. Salvo poi dimenticarsi di richiuderlo una volta sceso dall’auto. Sfortuna ha voluto che di lì passasse un vigile fin troppo zelante che le ha lasciato sul parabrezza la contravvenzione. Motivo? A quanto pare esiste una vecchia norma del Codice della Strada, articolo 158, comma 4, che prevede testualmente:

“Durante la sosta e la fermata il conducente deve adottare le opportune cautele atte a evitare incidenti ed impedire l’uso del veicolo senza il suo consenso”.

Una norma che in teoria serve ad evitare di farsi rubare l’auto ma che non viene quasi mai applicata. Salvo questa volta. La sfortunatissima ragazza ha pensato bene di condividere la disavventura sul proprio profilo Facebook e il post è diventato subito virale. “Noi ridiamo e scherziamo – ha scritto in calce alla foto della multa – ma c’è gente che ti fa la multa perché tuo nipote di 7 anni si scorda il finestrino della macchina aperto”.

Tra i commenti corre l’ironia: “A Viterbo vietato avere caldo”, scrive qualcuno. “Il ricorso è gratis, te lo pago io”, risponde qualcun altro. E c’è pure chi giustamente si domanda: “E se uno ha un’auto cabrio?”. O ancora: “Se per rubare la macchina il vetro lo rompono va bene, se lo lasci tirato giù no”.

La multa purtroppo è legittima. Alla giovane viterbese non resta che pagare i 41 euro.