Blitz quotidiano
powered by aruba

Dolo (Venezia), striscia auto vicino: ripreso da telecamere

Il 'vandalo' è stato ripreso dalle telecamerine poste dal proprietario dell'auto dietro agli specchietti retrovisori

DOLO (VENEZIA) – Striscia l’auto del vicino: ripreso dalle telecamere. E’ successo a Dolo, in provincia di Venezia. Un episodio che ha avuto inizio sei mesi fa, racconta Lino Perini sul Gazzettino Veneto, e che si è protratto per tutti questi mesi, con ripetuti atti di vandalismo nei confronti di alcune auto parcheggiate nel sotterraneo di un condominio del centro, in via Cairoli.

Lo scorso agosto un uomo si è trasferito in quel palazzo, portando con sé le proprie auto, una Smart ed una Bmw. Trovando due posti liberi nel parcheggio condominiale, le ha sistemate lì. Ma pochi giorni dopo trova le auto danneggiate  alla carrozzeria e sporge denuncia ai carabinieri.

Passano tre mesi. A novembre gli episodi diventano due e stavolta l’inquilino si ritrova anche una gomma forata. Nuova denuncia ai carabinieri. A dicembre ancora un episodio.

A quel punto l’uomo, dal momento che tutte quelle denunce non avevano portato a nulla, decide di organizzarsi da solo e sistema due telecamerine negli specchietti retrovisori. E pochi giorni dopo l’ennesimo episodio, come riferisce Perini sul Messaggero Veneto:

“Un uomo scende dalla sua auto e dopo aver parcheggiato si avvicina alla Bmw e con aria furtiva comincia, con un oggetto contundente, a strisciare la fiancata dell’auto inconsapevole che, però, la scena è stata registrata e documentata. Il titolare dell’auto, visto il filmato ed individuato il colpevole si è rivolto allo studio dell’avvocato Stefano Marrone e con il legale si è recato nella locale stazione dei Carabinieri dove ha presentato una denuncia. Tra l’altro non era l’unico condomino a subire danni, altri condomini hanno dichiarato di aver avuto dei danneggiamenti.

Così l’uomo ha intrapreso un’azione idonea al risarcimento di tutti i danni materiali e morali che la vicenda gli ha procurato. E grazie alla sua intuizione è prevedibile che altri proprietari di auto si dotino di telecamerine per individuare chi dovesse danneggiare la vettura, una sorta di deterrente contro gli incivili”.


PER SAPERNE DI PIU'