Blitz quotidiano
powered by aruba

Don Abele Belolli, prete detective scopre ladro di offerte

ALESSANDRIA – Aveva installato telecamere in chiesa e segnato le banconote. Così Don Abele Belolli, prete detective di 64 anni, è riuscito a smascherare il ladro che sistematicamente andava a svaligiare la cassetta delle offerte nella sua parrocchia.

La storia viene da Valenza, in Piemonte. Un mese fa don Abele, parroco del santuario della Madonnina, ha sporto denuncia nella locale caserma dei carabinieri per le misteriose sparizioni dalla cassetta delle offerte.

Ma invece di aspettare che il ladro fosse catturato ha deciso di dare una mano alle indagini proprio come Don Matteo, il prete detective interpretato da Terence Hill nella nota serie tv. Così ha iniziato innanzitutto a segnare le banconote: tra le offerte infilava soldi piegati in modo da poterli riconoscere e verificare che erano proprio quelli a sparire dalla cassetta. Dopodiché ha deciso di installare una telecamera puntata proprio sull’altarino delle offerte.

Dopo decine di ore passate a sbobinare i filmati la soluzione, puntuale, si è presentata sugli schermi. Racconta Miriam Massone su La Stampa

Alla fine ha individuato il sospettato, un uomo di 73 anni con precedenti per reati contro il patrimonio. Un giorno ha notato la sua bici fuori dalla chiesa, e i due si sono incrociati proprio sul selciato. Dentro non c’era nessun altro, così don Abele è corso a visionare i filmati e ha avuto la prova: era proprio lui. Il ladro era rimasto immortalato mentre con un uncino fai da te arpionava i soldi. A quel punto i carabinieri di Valenza l’hanno potuto denunciare per furto aggravato.


TAG: ,