Cronaca Italia

Don Andrea Contin, l’amante: “In una stalla di Pavia col cavallo ho detto basta”

Don Andrea Contin, l'amante: "In una stalla di Pavia col un cavallo ho detto basta"

Don Andrea Contin, l’amante: “In una stalla di Pavia col un cavallo ho detto basta”

PADOVA – Quando le ha chiesto di andare in una stalla di Pavia a fare sess0 con un cavallo, ha detto basta. Si era spinto oltre ogni limite immaginabile don Andrea Contin, l’ex parroco della chiesa di San Lazzaro a Padova finito al centro di uno scandalo a luci rosse. Secondo quanto riporta il Corriere del Veneto, a far scattare la denuncia da parte della sua amante prediletta sarebbe stata proprio questa richiesta “particolare”.

Non solo le 0rge in canonica, dunque, le numerose amanti, i presunti scambi di coppia in Croazia e l’armamentario er0tico chiuso nella stanza all’ultimo piano. Dalle carte della procura, dove Don Contin è iscritto come indagato per favoreggiamento della prostituzione e violenza privata, emergono nuovi agghiaccianti dettagli. E’ tutto scritto nelle otto pagine della denuncia della donna, resa lo scorso 6 dicembre e divenuta il perno dell’inchiesta.

Un racconto fatto di pressioni psicologiche, botte e sess0 al limite quello della parrocchiana e amante. Nicola Munaro e Alessandro Macciò sul Corriere del Veneto scrivono poi di un ennesimo colpo di scena. La donna avrebbe infatti dichiarato ai carabinieri che il prete si vantava di avere già un figlio di circa 4 anni e di volerne un altro da lei.

“Un bambino che vivrebbe lontano dalla parrocchia e sul quale non ci sono atti d’indagine da parte dei carabinieri e della procura. Ma è il passo successivo ad attirare ancora di più l’attenzione. La (presunta) vittima avrebbe fatto scrivere in denuncia che più di una volta don Andrea le aveva proposto di diventare madre di un suo secondo, figlio. Offerta che la donna non ha mai accettato, ma che ha voluto rendere nota a chi indaga”.

Continuando a leggere emergono poi i dettagli scabrosi:

“Il picco – si legge nella denuncia – sarebbe stata la richiesta di don Andrea Contin che, alla sua amante 49enne, aveva proposto un viaggio in una stalla di Pavia dove lei, sotto i suoi occhi, avrebbe avuto un rapporto sessuale con un cavallo”

Don Contin, che ora si trova in una casa protetta a Trento e chiede di essere lasciato in pace e dimenticato, avrebbe già confessato. Scrive Il Gazzettino che ai carabinieri il presule avrebbe detto:

“Dichiaro di avere conosciuto in parrocchia cinque donne, con le quali, dopo una lunga conoscenza, ho avuto una relazione sentimentale sfociata in rapporti se$suali”.

Poi avrebbe raccontato delle 0rge in parrocchia anche con uomini di colore e dei viaggi con le amanti in un villaggio per scambisti di Cap d’Adge in Francia. Ma secondo gli investigatori l’elenco delle amanti sarebbe molto più lungo: i carabinieri ne avrebbero interrogate già 18.

 

To Top