Cronaca Italia

Don Luca Raimondi: “Sono io che ho fatto le corna alla messa di Papa Francesco”

Don Luca Raimondi: "Sono io che ho fatto le corna alla messa di Papa Francesco"

Don Luca Raimondi: “Sono io che ho fatto le corna alla messa di Papa Francesco”

ROMA – Don Luca Raimondi: “Sono io che ho fatto le corna alla messa di Papa Francesco”. A margine del grande successo della visita pastorale di Papa Francesco  Milano, successo che tutti i media hanno associato a quelli di una rockstar per il bagno di folla e per un entusiasmo che lo circonda sconosciuto alle grandi figure pubbliche attuali, va registrata un’immagine, un’istantanea diciamo così folkloristica e misteriosa.

Si tratta di un prete immortalato dai fotografi al parco di Monza, in attesa della messa papale, mentre fa le corna con atteggiamento, come dire, stravagante e vestito con tonaca a maniche arrotolate e cappellino a scacchi variopinti che non sarebbe passato inosservato nemmeno al carnevale di Viareggio. Il mistero sulla sua identità l’ha risolto lui stesso durante la messa officiata domenica mattina a Bernareggio, una delle tre diocesi in Brianza di cui è stimato parroco. Un parroco di frontiera, come vengono chiamati quei sacerdoti inviati a risolvere situazioni territoriali critiche. Un eccentrico di valore, uno che ha perfino insegnato in parrocchia educazione alla sessualità  ai giovani delle medie.

Uno di quelli che dice pane al pane, e che domenica mattina quel che aveva da dire su quella foto lo ha detto ai suoi fedeli, alla Messa solenne a Bernareggio: «Allora, sono comparso su tanti siti online. Con una foto in cui faccio le corna. Vi racconto come è andata». E ha raccontato quel che si cela dietro lo scatto del fotografo (Giuseppe Cacace, dell’agenzia Afp Photo): «Eravamo già arrivati da un po’, mancava un’ora buona all’inizio della Messa. Il cima era di festa, voci canti, allegria». Ed è stato allora che una signora, da lontano, lo ha chiamato: «Don Luca, don Luca!». Lui si è girato, lei gli ha indicato il cappello colorato che si era messo in previsione della lunga giornata sotto il sole, con i 700 fedeli che si era portato dalla sua comunità pastorale. (Leila Codecasa, Corriere della Sera)

To Top