Cronaca Italia

“Donne ospiti del Cara di Mineo temono di essere stuprate”: l’allarme del procuratore

"Donne ospiti del Cara di Mineo temono di essere stuprate": l'allarme del procuratore

“Donne ospiti del Cara di Mineo temono di essere stuprate”: l’allarme del procuratore

CATANIA – “Le donne ospiti del Cara di Mineo (Catania) hanno paura di essere stuprate”: a lanciare l’allarme è il procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera.

“L’arresto nei giorni scorsi di un pachistano per violenza sessuale commessa nei confronti di una nigeriana nel Cara di Mineo è l’ennesima conferma che la struttura, che ospita al momento circa 3.500 migranti, è ingestibile ed è un serio problema per l’ordine pubblico” anche per “i numerosi casi di abusi registrati e non tutti denunciati, tanto che lì ci sono molte donne che vivono con la paura di essere stuprate”, ha detto il procuratore Verzera, citato dal Corriere del Mezzogiorno. 

L’arresto a cui fa riferimento Verzera è avvenuto alcuni giorni fa nei confronti di un giovane immigrato pachistano di 33 anni, arrestato con l’accusa di aver violentato una nigeriana ospite del Centro di accoglienza per richiedenti asilo.

A fermare in tempo la violenza, secondo quanto hanno ricostruito gli investigatori, sarebbe stato un terzo uomo che, rientrando a casa, è stato richiamato dalle grida della donna. L’uomo è corso in suo aiuto e ha trascinato via da lei l’aggressore.

To Top