Cronaca Italia

Donoratico, bimbo di 2 mesi morto in culla

Donoratico, bimbo di 2 mesi morto in culla

Donoratico, bimbo di 2 mesi morto in culla

LIVORNO – Quando la mamma si è affacciata nella culla, il bimbo era già cianotico e respirava male. Tragedia a Donoratico, nelle campagne livornesi, dove un bimbo di appena due mesi è morto sotto gli occhi dei genitori. La coppia disperata ha immediatamente allertato i soccorsi: erano da poco passate le 7.30 di mercoledì 29 marzo. Subito un’ambulanza del 118 e un mezzo della Misericordia di San Vincenzo con medico a bordo si sono messi in viaggio.

Per tutto il tempo la mamma e il papà sono rimasti in contatto con il personale medico, che dava loro istruzioni per cercare di salvare il piccolo. Le ambulanze sono arrivate a sirene spiegate e per diversi minuti i soccorritori hanno tentato in tutti i modi di rianimare il neonato. Ma per lui non c’era già più nulla da fare: è morto poco dopo.

Restano ancora da chiarire le cause del decesso, anche se sembrerebbe di un classico caso di morte in culla. La sindrome, nota anche con l’acronimo inglese Sids (sudden infant death syndrome), colpisce i bambini tra un mese e un anno di età. Non si tratta di una vera e propria patologia ma ci sono una serie di fattori di rischio che possono incidere sulle probabilità che si verifichi. Secondo alcuni studi americani la ragione potrebbe risiedere in alcune anomalie cerebrali nell’area che controlla il sonno-veglia.

In Italia la sindrome da morte in culla colpisce circa un centinaio di neonati l’anno. Un numero spaventosamente alto.

 

To Top