Blitz quotidiano
powered by aruba

Droga nei francobolli: arrestato medico di Orbetello

ORBETELLO (GROSSETO) – Sostanze allucinogene nei francobolli: a scoprirle è stato Opy, il cane della Guardia di Finanza di Orbetello. Il quadrupede ha odorato la droga in un pacco all’ufficio postale della cittadina toscana.

Subito i finanzieri hanno seguito il suo suggerimento e hanno seguito il pacco, come se fosse stata una normale consegna, ma con dei militari al posto dei postini, fino all’indirizzo del destinatario. E quando questi ha aperto il pacco, racconta Pierluigi Sposato sul quotidiano Il Tirreno, è scattato l’arresto.

Questo succedeva nel 2015. Ma solo adesso è iniziato il processo nei confronti di Valerio Borrini, 35 anni, genovese, medico, all’epoca dei fatti in servizio al 118. Borrini è accusato di detenzione ai fini di spaccio di 73 francobolli grandi 8 per 8 millimetri, con un supporto intriso di Lsd, un potente allucinogeno.

A Borrini la polizia di Orbetello aveva sequestrato anche due bustine autosigillanti contenenti mezzo grammo di Mdma.

Come spiega Il Tirreno,

la sostituta procuratrice ha qualificato la detenzione come fatto di lieve entità, anche in relazione a qualità e quantità, ma il processo è stato comunque avviato. Ed è entrato nel vivo. Ha parlato il sottufficiale delle fiamme gialle che si era occupato dell’operazione. Che, nel settembre precedente, avrebbe avuto un prologo similare: l’aeroporto di Milano Linate aveva segnalato nel settembre precedente una spedizione similare allo stesso indirizzo. Ma davanti al giudice si è parlato solo dell’episodio del gennaio 2015.

Dai francobolli del pacco consegnato a Borrini si è stimato che potevano esserne ricavate 292 dosi, altre otto dalle bustine. Il procedimento non è terminato: è stato aggiornato a maggio per la conclusione.


PER SAPERNE DI PIU'