Cronaca Italia

Elena Morali, stalker della showgirl assolto perché incapace di intendere e di volere

elena-morali-stalker-assolto
elena-morali-stalker-assolto

Elena Morali, stalker della showgirl assolto perché incapace di intendere e di volere

BERGAMO – Assolto perché totalmente incapace di intendere e volere e quindi non imputabile. Si è chiuso così il processo contro un modenese di 30 anni, accusato di essere lo stalker di Elena Morali, la showgirl bergamasca, 26 anni, famosa per aver partecipato al reality “La pupa e il secchione”, a “Colorado” e per essere stata la fidanzata di Renzo Bossi, conosciuto come il Trota.

La perizia disposta dal gup di Bergamo ha infatti stabilito che l’uomo è affetto da una patologia schizoide: dovrà proseguire il percorso curativo intrapreso presso il Cps di Modena. La vicenda era iniziata nel 2010 e la Morali, nel dicembre del 2013, dopo aver sporto querela contro ignoti, aveva reso pubbliche le sue paure rilasciando interviste a note riviste. “Sto ricevendo delle minacce”, aveva rivelato.

Come ricorda Il Giorno, a mandarle messaggi, tramite la chat di Facebook, era il modenese, cui la polizia postale era risalita dopo accurate ricerche. Dal pc di casa dell’uomo, disoccupato, erano partiti messaggi di complimenti che ben presto però erano diventati delle minacce. “Ti faccio a pezzi, ti tolgo il sorriso dalla faccia”. Stando a quanto accertato, il 30enne era riuscito a entrare nel profilo Facebook della showgirl e ad avere il suo numero di cellulare.

To Top