Blitz quotidiano
powered by aruba

Eleonora Brigliadori: “Bambini Terra dei fuochi? Karma…”

ROMA – Eleonora Brigliadori spiega, a modo suo, il concetto di karma. I bambini nati nella Terra dei Fuochi, o comunque in un contesto disagiato? Questione di karma, di insondabili colpe passate, ovvero commesse nelle vite passate, che si ripercuotono nel presente. Su bambini innocenti. Ecco cosa ha detto l’attrice:

“I bambini che vanno a nascere in un luogo dove c’è una problematica, lo scelgono loro: è questione di karma. Quando l’uomo lascia il corpo fisico, prende coscienza delle sue azioni e, quindi, delle eventuali conseguenze che esse hanno avuto. Immaginiamo che uno abbia sterminato persone ed abbia causato tanto dolore, ha desiderio di porre rimedio. Certe vite sono opportunità di rimediare”.

L’ex conduttrice ha poi spiegato il suo essere contraria alla donazione del sangue:

“Perché non donarlo? Perché l’uomo è principalmente nel sangue. Ecco perché i mistici medioevali lo cercavano sempre. Il sangue è qualcosa di nostro a cui ambiscono i demoni! State attenti. Io lo so bene perché ero donatrice e mi ricordo perfettamente quanto mi sentivo svuotata dopo l’atto”, e in merito alla denuncia ricevuta per per aver dipinto uno scoglio sulla spiaggia di Portobello nel Comune di Aglientu, in Gallura, ha giustificato così l’accaduto: “Tutte cose false. Io amavo quel territorio e mi ero stufata di vederlo lasciato in quello stato di degrado. La mia opera era destinata ad essere portata via dal mare perché ho dipinto uno scoglio circondato per tre quarti dall’acqua. La verità è che ho toccato gli interessi di un proprietario terriero che faceva da quelle parti campeggio abusivo e lui usò il suo potere poco chiaro per provocare quel corto circuito”. 

Immagine 1 di 9
  • Karina Huff morta. Eleonora Brigliadori: "Uccisa da chemio" 2
Immagine 1 di 9