Cronaca Italia

Emanuele Morganti, i post choc dei vegani: “Un cacciatore di meno”

Emanuele Morganti, i post choc dei vegani: "Un cacciatore di meno"

Emanuele Morganti, i post choc dei vegani: “Un cacciatore di meno”

ROMA – Emanuele Morganti, il 20enne picchiato a morte ad Alatri da un gruppo di coetanei dopo una lite nata per un drink, nelle ultime ore è diventato suo malgrado anche il protagonista di una serie di commenti di cattivo gusto ad opera di alcuni vegani, che ne prendono di mira la passione per la pesca e la caccia e, in alcuni casi, ne festeggiano la morte.

“Beh, sembrerò cinica, ma quando muore un cacciatore, ossia uno che non ha il minimo rispetto per la vita, non provo nessuna pietà! Anzi… penso “uno di meno!”… E non conta niente se c’ha 20 anni e se gli hanno fatto la pelle!!! Lui la pelle l’ha fatta a tanti altri… e la ruota gira!!!”.

Sotto le foto del giovane, sotto gli articoli che lo riguardano, sotto ogni discussione sul delitto di Alatri, i commenti degli animalisti integralisti non si risparmiano e non si fermano nemmeno davanti al dolore per la morte del ventenne. Fra i primi ad accorgersene, gli admin del gruppo satirico Facebook ‘Anche i vegani muoiono‘, che hanno scovato e pubblicato uno dei tanti post sul ragazzo – quello di Sarah, ad esempio, che alla foto di Emanuele mentre mette in bella mostra una carpa appena pescata, commenta: “Emanuele è stato ucciso. Il pesce anche”.

To Top