Cronaca Italia

Emanuele Morganti: irreperibile Michel Fortuna, uno degli indagati

Emanuele Morganti

Emanuele Morganti

ROMA – E’ irreperibile Michel Fortuna, uno degli indagati per la morte di Emanuele Morganti, il giovane ucciso ad Alatri davanti a una discoteca. Probabilmente non è in fuga, ma l’indagato vuole solo tenersi a distanza dalla Ciociaria come avevano già fatto Mario Castagnacci e Paolo Palmisani, che dopo essersi vantati in un locale di Frosinone di aver appena “massacrato” uno di Alatri, si erano poi rifugiati a Roma, dove sono stati poi fermati dai carabinieri.

Oltre a Fortuna, gli indagati sono Mario Castagnacci e Paolo Palmisani, in carcere, e poi, a piede libero, il padre di Mario, Franco, e i quattro buttafuori del Miro Music Club.

Intanto la sorella di Emanuele Morganti, Melissa, intervistata da Le Iene, parla di una vendetta.

“Io – racconta – non mi sono mai convinta che sia stata una disgrazia, una cosa sfuggita di mano. Come ci è finito sotto le mani di queste persone?”. E ancora: “Intorno a novembre-dicembre Emanuele mi ha raccontato che era ad Alatri e mi ha detto: ‘C’è una ragazza che mi guarda sempre però è fidanzata e io ci ho parlato, mentre ce ne andavamo il fidanzato la stava picchiando e io mi sono messo in mezzo, sono andato a fermarlo, poi sono arrivati i suoi amici e io me ne sono andato mentre lui gridava ‘Se torni ad Alatri sei morto'”.

To Top