Cronaca Italia

Enrico Boggian ucciso, figlio di 16 anni: “Volevo solo fargli uno scherzo”

Enrico Boggian ucciso, figlio di 16 anni: "Volevo solo fargli uno scherzo"

Enrico Boggian ucciso, figlio di 16 anni: “Volevo solo fargli uno scherzo”

PADOVA – Confessa tra le lacrime il figlio di appena 16 anni che con un colpo di fucile ha ucciso il padre Enrico Boggian nella loro casa di Selvazzano, in provincia di Padova. “Volevo solo fare uno scherzo“, ha raccontato il ragazzo che venerdì 24 marzo ha ucciso il padre di 52 anni con un colpo esploso alla nuca. Una motivazione che però non convince gli investigatori, con il ragazzo che è indagato per omicidio volontario.

Il giovane ha raccontato di aver imbracciato il fucile calibro 22 e di aver puntato l’arma alla nuca del padre, che era seduto sul divano, “solo per fare uno scherzo”. Poi ha esploso il colpo mortale che ha raggiunto Enrico Boggian. Il ragazzo è stato preso dal panico, ha nascosto l’arma in un campo vicino e poi ha dato l’allarme, sostenendo di aver trovato il padre già privo di vita sul divano nella loro casa.

Poi le indagini, l’interrogatorio da parte dei carabinieri del ragazzo di 16 anni e dei suoi amici e infine la scoperta. il giovane ha ucciso il padre con il fucile, di proprietà del nonno che è stato denunciato per omessa custodia, e poi ha nascosto l’arma. Ora è indagato per omicidio volontario e la versione dello scherzo fornita dal ragazzo non convince gli inquirenti, che continuano a scavare nella vicenda.

To Top