Blitz quotidiano
powered by aruba

Entreneuse travolta: omicidio o tragico incidente? E’ giallo a Siena

SIENA – Omicidio volontario o tragico incidente. E’ il giallo che avvolge la morte della 21enne romena travolta all’alba di sabato da un furgone all’uscita del night club dove lavorava come entreneuse a Poggibonsi (Siena). Alla guida un 41enne italiano di origini siciliane ma residente a Monteroni d’Arbia, cliente abituale del locale, ora agli arresti domiciliari con l’accusa di omicidio volontario. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti i due da circa otto mesi avevano una relazione, nata nel night e proseguita anche fuori dal luogo di lavoro della ragazza.

Venerdì sera, secondo le testimonianze raccolte, numerose sarebbero state le occasioni di litigio all’interno del locale a causa della reciproca gelosia. In particolare secondo alcuni testimoni, l’uomo avrebbe avuto un acceso diverbio con un altro cliente che si sarebbe intrattenuto con la 21enne, e la giovane entreneuse non avrebbe gradito alcuni apprezzamenti che il 41enne aveva fatto a una sua collega. Nonostante la lite, all’alba i due sarebbero poi usciti insieme dal locale per andare a fare colazione in un panificio vicino con una coppia di amici. Proprio loro hanno trovato il corpo della donna nel parcheggio, disteso sull’asfalto subito dopo l’impatto col furgone del 41enne. A nulla sono valsi i tentativi di rianimarla.

L’uomo sceso dal mezzo è stato aggredito fisicamente e verbalmente da una piccola folla che nel frattempo si era radunata intorno alla vittima. A salvarlo dal linciaggio i carabinieri che lo hanno portato in caserma e poi in procura a Siena. Durante l’interrogatorio, durato circa due ore, l’uomo, alla presenza del legale Enrico De Martino e visibilmente sotto shock, avrebbe raccontato che si sarebbe trattato di un incidente. Anche per questo l’avvocato ha richiesto ulteriori accertamenti tecnici sul furgone, nuove perizie e l’esame autoptico sulla salma della vittima. Sarà il pm Nicola Marini con l’ausilio della polizia giudiziaria a proseguire negli accertamenti.

Da quelli finora effettuati, tra cui gli esami del sangue sull’uomo e sulla vittima, è emerso un alto tasso alcolemico su entrambi. Nelle prossime ore saranno ascoltati altri testimoni tra le colleghe della donna e clienti del locale. La 21enne, morta sul colpo a causa delle lesioni interne da schiacciamento, lavorava nel locale da circa un anno.