Cronaca Italia

Eraclea, 18enne investe e uccide ciclista. Poi scappa, i genitori lo scoprono e lo consegnano ai carabinieri

Eraclea, 18enne investe e uccide ciclista. Poi scappa, i genitori lo scoprono e lo consegnano ai carabinieri

Eraclea, 18enne investe e uccide ciclista. Poi scappa, i genitori lo scoprono e lo consegnano ai carabinieri

VENEZIA – Tragedia all’alba di martedì 29 agosto ad Eraclea mare, in provincia di Venezia. Un turista sloveno è stato travolto e uccis0 da un’auto pirata mentre percorreva in sella alla sua bici il ponte del Revedoli. Alla guida dell’auto, si è scoperto ore dopo, c’era un giovane di 18 anni, accompagnato in caserma dai genitori una volta scoperto.

Il giovane era fuggito subito dopo l’impatto, era rientrato a casa e si era messo a dormire, come se nulla fosse. Tempo qualche ora ed è stato svegliato dai genitori allarmati che avevano notato l’auto ammaccata parcheggiata di fronte casa a Eraclea Paese.

Il ragazzo ha quindi confessato loro quanto accaduto. I genitori poi sono accorsi sulla scena dell’incidente per appurare la gravità della situazione: lì hanno incontrato i carabinieri, ai quali hanno spiegato ogni cosa e li hanno accompagnati a casa, dove il ragazzo è stato preso in consegna.

Il 18enne è accusato di omicidio stradale: sono in corso accertamenti sul suo eventuale stato di alterazione. Il ciclista, 60 anni, era in vacanza con la famiglia a Caorle: sbalzato dall’auto a gran velocità è morto sul colpo.

To Top