Cronaca Italia

Erika Cannoni, un virus contratto in viaggio la uccide a 38 anni

Erika Cannoni, un virus contratto in viaggio la uccide a 38 anni
Erika Cannoni, un virus contratto in viaggio la uccide a 38 anni

Erika Cannoni, un virus contratto in viaggio la uccide a 38 anni

IMPERIA – Erika Cannoni è morta a 38 anni uccisa da uno strano virus, molto probabilmente contratto durante uno dei suoi tanti viaggi all’estero, l’ultimo in Australia. Aveva avuto una febbre molto alta, era stata ricoverata in ospedale, prima ad Imperia e poi a Genova, al San Martino, e sottoposta ad una terapia antibiotica, ma non ce l’ha fatta.

Erika è morta all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, e sul suo corpo verrà disposta la autopsia, scrive il Secolo XIX. Molti i messaggi di cordoglio arrivati per la giovane animatrice.

Amante dei viaggi, solare e piena di vita, Erika Cannoni aveva spesso collaborato con il Comune di Imperia: “Erika è stata una grande collaboratrice per il Comune tramite le associazioni sportive: dal Cimento invernale fino alle manifestazioni estive. Qualche giorno fa ci eravamo sentiti per definire due eventi inerenti l’estate 2017”, ha ricordato l’assessore allo sport, Simone Vassallo.

Anche l’Associazione Genitori, ricorda il quotidiano ligure, ricorda la sua generosità. “È venuta ad animare la nostra festa di Natale al campetto, ha raccontato Federica Novelli. Quando ha visto un bambino disabile sorridere felice, mi ha detto che quel sorriso l’aveva ripagata della fatica del suo lavoro”.

To Top