Cronaca Italia

Espulso da Italia diventa donna e tenta di tornare col marito: tradita da impronte

Espulso da Italia diventa donna e tenta di tornare col marito: scoperto da impronte

Espulso da Italia diventa donna e tenta di tornare col marito: scoperto da impronte

AREZZO – Quando era ancora un lui era stato espulso dall’Italia nel 2013 con l’obbligo di non tornare nel Paese per 5 anni. Poi una donna, neo moglie di un italiano residente ad Arezzo, arriva alla frontiera, ma le impronte la tradiscono. Si trattava infatti dell’uomo espulso anni prima, che intanto si era trasferito in Brasile dove è diventato una donna e ha conosciuto e sposato il suo attuale marito italiano.

Il Secolo XIX scrive che quando gli agenti hanno esaminato le impronte della novella sposa hanno scoperto l’ordine di espulsione e così hanno arrestato la donna:

“Da uomo, il brasiliano era stato espulso, a 35 anni, nel 2013 dalla questura di Roma. Con divieto di fare ritorno in Italia per cinque anni. Lui, che nel frattempo si era sottoposto a intervento per cambiare s***o, nell’aprile del 2016 si era sposato nel suo paese d’origine con un pugliese residente ad Arezzo assumendone il cognome.

Una volta rientrata in Italia, la coppia si è iscritta al registro delle unioni civili di Arezzo e la brasiliana ha chiesto in questura il permesso di soggiorno. Ma è stata tradita dalle impronte digitali: gli agenti si sono accorti che, nonostante il nome diverso, appartenevano al 35enne espulso. E son scattate le manette. Davanti al giudice Avila e al pm Barnardo Albergotti, è poi arrivata la condanna a 5 mesi e 10 giorni, avviando le procedure di espulsione. Anche di divorzio?”.

To Top