Cronaca Italia

Este, trova moglie con l’amante alla sagra: insegue il rivale con la mannaia

Este, trova moglie con l'amante alla sagra: insegue il rivale con la mannaia

Este, trova moglie con l’amante alla sagra: insegue il rivale con la mannaia

PADOVA – Ha trovato alla sagra di paese di Este la moglie insieme all’amante, che si è rivelato essere anche un caro amico di famiglia. La donna lo ha lasciato e l’uomo, 57 anni di Este vicino Padova, preso dalla rabbia ha afferrato una mannaia e ha inseguito il rivale per giorni, pronto a fargliela pagare.

Nicola Cesaro sul quotidiano Il Mattino di Padova scrive che la donna aveva detto al marito di essere stanca e di voler tornare a casa, lui l’ha seguita e ha scoperto il tradimento. L’uomo ha così covato la rabbia per il tradimento, fino a quando ha afferrato la mannaia e si è messo a bordo della sua auto, deciso a farla pagare ai due amanti. Il figlio di lui ha però capito le sue intenzioni e ha dato l’allarme ai carabinieri, evitando la tragedia:

“L’uomo è stato intercettato dai carabinieri di Carmignano di Sant’Urbano: alla vista dei militari, l’uomo ha tentato di disfarsi dell’arma, una roncola dalla lama di 30 centimetri, gettandola sotto una vettura in sosta. Ha quindi tentato più volte di sfuggire al controllo dei carabinieri affrontando, anche con la forza, i militari. È così emersa tutta la storia che stava dietro a quel gesto, compreso il primo tentativo di aggressione.

L’uomo, a bordo di un furgone, si era già messo alla ricerca dei due amanti armato di un’ascia. Non riuscendo a rintracciarli, aveva iniziato a chiamare insistentemente la moglie al telefono, offendendola e minacciandola, anche di morte, oltre a danneggiare alcuni oggetti di proprietà della donna e bruciare alcuni suoi abiti. Questo sfogo, però, non è stato sufficiente a farlo desistere dal tentare una nuova ricerca dei due.

Il cinquantasettenne è stato arrestato in flagranza di reato e accusato di atti persecutori, minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Roncola e ascia, inoltre, sono state poste sotto sequestro assieme a una carabina ad aria compressa, legittimamente detenuta. Terminate le operazioni e informato il magistrato di turno alla Procura di Rovigo, l’arrestato è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia di Este”.

To Top